Welcome, skip to the content.

Parchi nazionali & riserve

Mungo National Park

1300 361 967

Sulle tracce dell'umanità: il Mungo National Park è uno dei testimoni più antichi dell'esistenza umana. Qui i ricercatori hanno trovato degli scheletri umani risalenti a 40.000 anni fa e tracce degli insediamenti delle popolazioni indigene. Si tratta di una delle zone del mondo che è stata popolata più a lungo. Per conoscere la storia di questi luoghi, non c'è nulla di meglio di una visita con una guida aborigena.

Fino a 15.000 anni fa questa regione era formata da un grande lago, le cui dimensioni mutavano profondamente a seconda del periodo dell'anno. Canguri giganti, vombati, tigri e diavoli della Tasmania popolavano l'area, come dimostrano i numerosi fossili rinvenuti. In seguito, però, il lago Mungo si è prosciugato, lasciando un affascinante paesaggio lunare, tra cui la formazione rocciosa "Walls of China" (Muraglia Cinese).

La terra rossa e sabbiosa del parco oggi ospita molti animali, uccelli e piante. Con una passeggiata o una visita al parco potete osservare, tra l'altro, esemplari di aquile cuneate, wallaby e canguri rossi.  

Nel parco nazionale è possibile pernottare in tenda sotto le stelle, prenotando dal sito nationalparks.nsw.gov.au (inglese) Chi invece desidera una sistemazione più comoda, può optare per un cottage nel Mungo Lodge, che dispone anche di un ristorante aperto tutti i giorni.

Il Mungo National Park si trova circa 110 chilometri a nord est di Mildura ed è raggiungibile solo in fuoristrada. Durante la stagione delle piogge le strade sterrate non sono transitabili. Il periodo migliore per una visita è quello compreso tra marzo e ottobre.

All'interno del parco c'è una rete di circa 70 chilometri di strade non asfaltate che conducono a ogni meraviglia della natura. Per non perdersi è consigliabile partire dall'ufficio turistico, che vi darà una descrizione generale del parco e informazioni dettagliate sui collegamenti stradali e le passeggiate raccomandate.

Content: Visit Victoria