Welcome, skip to the content.

Visto per turisti

Per recarsi in Australia i cittadini italiani e svizzeri devono procurarsi un visto. In genere se ne occupa l'agenzia di viaggio in cui vengono prenotati i biglietti per il volo. Grazie al loro sistema di prenotazione, gli operatori turistici hanno accesso alla cosiddetta ETA, l’Electronic Travel Authority.

Tuttavia, se volete potete procurarvi il visto per l’Australia anche da soli. Si tratta di una procedura semplice e rapida, gestita via Internet attraverso il sito dell’Ufficio immigrazione australiano, dove vi verrà chiesto di registrarvi come eVisitor

Non dovrete far altro che compilare il modulo online e inviare i vostri dati, indicando un indirizzo di posta elettronica. In genere bastano pochi minuti per ricevere il permesso di entrata. Il visto dura un anno ed è valido per uno o più soggiorni della durata massima di tre mesi, ed è gratuito.

Visito per vacanze-lavoro

Tra i giovani va di moda fare un viaggio in Australia alla fine della scuola, facendo dei lavori saltuari. Per questo esiste un visto speciale, il Working Holiday Visa (inglese), destinato ai visitatori italiani di età compresa tra 18 e 30 anni.

Questo visto permette di rimanere in Australia per un anno, lavorando al massimo per 6 mesi per lo stesso datore di lavoro e studiando per un periodo massimo di 4 mesi. Il visto deve essere richiesto alcuni mesi prima del viaggio e costa 420 A$. In alcuni casi è anche possibile richiedere il prolungamento per un altro anno.

Altri visti

Se intendete rimanere più a lungo di tre mesi, se volete studiare, prendere parte a un gruppo particolare di visitatori, o se avete una cittadinanza diversa, potete trovare informazioni sul visto che vi occorre sul sito dell’Ufficio immigrazione australiano
È anche possibile chiedere informazioni presso l’ambasciata australiana a Roma o il consolato australiano a Ginevra